You are currently browsing all posts tagged with 'Cataratta'.
Displaying 1 entry.

Cataratta

  • Posted on Settembre 14, 2012 at 2:22 pm

La cataratta è un disturbo della vista generato da una graduale perdita di trasparenza del tessuto cristallino. La progressiva opacità sopraggiunge con il manifestarsi dell’ossidazione delle proteine caratterizzanti ciascun tessuto, generando problemi visivi al soggetto. Infatti, in quanto il cristallino opaco non riesce ad arrestare completamente i raggi luminosi, questi si propagano in più direzioni rendendo difficile al soggetto mettere bene a fuoco le immagini sulla retina.

La cataratta è una patologia che solitamente si manifesta con l’invecchiamento, tuttavia è possibile riscontrarla anche nei più giovani. In tali casi è consigliato intervenire subito al fine di stroncare il disturbo sul nascere. La cataratta interessa anche i soggetti diabetici, coloro che si sono esposti eccessivamente al sole, le persone che hanno assunto per molto tempo farmaci come il cortisone e i chemioterapici, oltre che i soggetti che hanno subito traumi o che sono affetti da gravi malattie oculari.

Per quanto concerne i sintomi, la cataratta è un disturbo che si manifesta gradualmente e senza causare particolare dolore. Il sintomo più diffuso è l’annebbiamento della vista, a cui consegue la difficile focalizzazione delle immagini, soprattutto se ci si trova in condizioni particolarmente luminose. In questi casi prevale una sensazione di fastidio, i colori sembrano meno intensi e, se non è già presente, compare anche la miopia. Nei casi gravi di opacità del cristallino può anche verificarsi la totale perdita della vista che, tuttavia, potrà essere appieno recuperata, a seguito dell’intervento chirurgico.

La cataratta si cura, infatti, con l’intervento chirurgico, al termine del quale sarà possibile eliminare il supporto di occhiali o di lenti a contatto. Prima dell’operazione è opportuno sottoporsi a una serie di esami specialistici, tra cui: l’esame ultrasonografico, per l’identificare precisa delle strutture interne dell’occhio, e l’ecobiometria, tramite il quale è possibile stimare la lunghezza del bulbo oculare.

La terapia chirurgica per la rimozione della cataratta contempla tre differenti tecniche per estrarre il cristallino opaco e sostituirlo con un cristallino artificiale dotato di capacità refrattiva: l’intervento intracapsulare, quello extracapsulare e la facoemulsificazione. Si tratta di interventi non rischiosi, anche se al loro termine occorre seguire i consigli del medico per evitare le eventuali infezioni.