You are currently browsing all posts tagged with 'Parto cesareo'.
Displaying 1 entry.

Parto indotto

  • Posted on Settembre 25, 2012 at 1:47 pm

Il parto indotto è una tecnica ostetrica che viene messa in atto nei casi in cui si renda necessario far nascere il bambino, in ragione dell’inefficacia della fase di travaglio. Tale tecnica può essere necessaria sia prima che successivamente il termine della gravidanza. Nel primo caso, il parto indotto viene attuato prima della fine della gravidanza a causa del malfunzionamento della placenta, che provoca un arresto della crescita dell’infante, o a causa del sorgere di malattie, quali la pre – eclampsia, che colpiscono la madre. Il parto indotto viene attuato anche quando la gravidanza è terminata da dieci giorni e quindi si rende necessario far venire alla luce il bambino.

La pratica del parto indotto si avvale di quattro tecniche di induzione:

  • Il distacco delle membrane: tramite il quale le membrane della cervice vengono allontanate con le mani, prestando attenzione a lasciarle intatte.
  • La rottura artificiale delle membrane o amnioressi: che avviene con l’ausilio di un uncino. Si tratta di un’operazione indolore, messa in atto nei casi in cui la cervice abbia già iniziato a dilatarsi.
  • Il gel di prostaglandine: ovvero l’immissione di candelette vaginali nell’utero al fine di dare inizio al travaglio. Tuttavia, non sempre questa tecnica riesce ad avviare la fase di travaglio, ma in ogni caso è funzionale ad ammorbidire la cervice facilitandone la dilatazione grazie all’impiego dell’ossitocina.
  • La fleboclisi di ossitocina: ovvero l’inserimento di una flebo nel braccio o nella mano della partoriente, dopo aver iniettato nel suo sangue una soluzione di glucosio. In tal modo, l’ossitocina opera incoraggiando le contrazioni, al fine di rendere più efficace il processo di dilatazione.

Il parto indotto viene solitamente praticato quando la gravidanza va oltre la quarantunesima settimana e in tutte le circostanze di difficile proseguimento della maternità, legate per esempio al sorgere di malattie.